Beauty

Come leggere l’etichetta dei cosmetici: la guida all’INCI

Gli ingredienti fanno la differenza, sempre e comunque. E questo vale non solo per gli alimenti, ma anche per i cosmetici ed i prodotti legati al beauty e all’igiene personale. Saper leggere le etichette, dunque, significa poter compiere un acquisto consapevole. E soprattutto un acquisto intelligente, privo di rischi, che possa garantirci il grado di sicurezza di questo o quel prodotto. Purtroppo, non sono poche le donne che sottovalutano questo aspetto, o quelle che non sanno come leggere le etichette. L’INCI, infatti, spesso risulta essere un perfetto sconosciuto. E questo non va bene, soprattutto per l’importanza delle certificazioni. Come leggere l’etichetta dei cosmetici? Ecco una guida all’INCI.

Cos’è l’INCI e come leggerlo?

L’INCI è la nomenclatura presente sull’etichetta dei prodotti cosmetici. Si tratta di un acronimo che sta per “International Nomenclature of Cosmetic Ingredients”: dunque una vera e propria lista degli elementi e degli ingredienti che si trovano all’interno di un cosmetico. È importante sapere come leggerlo, a partire dalla conoscenza dell’ordine degli elementi: ordine che viene stabilito con sistema decrescente in base alle percentuali. Ad esempio, al primo posto si trova quasi sempre l’acqua, proprio perché si tratta dell’elemento presente in maggiori quantità. Anche la conoscenza delle nomenclature è fondamentale: questo per evitare di farsi truffare dai produttori. Per fare un paio di esempi: quando un prodotto cosmetico viene indicato come ecologico, significa che non arreca danni alla natura. I prodotti biologici, invece, sono esclusivamente a base di elementi vegetali.

Perché gli estremismi non sono consigliati?

Spesso si passa da un estremo all’altro: un prodotto di qualità e certificato, ad esempio, non è detto che sia biologico. Questo significa che bisogna anche spazzare il campo da certi luoghi comuni. Come quelli che riguardano i parabeni: spesso additati come dannosi, in realtà, come viene spiegato in questa guida di Nivea, non sono da demonizzare. Questo perché alle volte sono utili, altre volte addirittura necessari. Ma cosa sono i parabeni? Si tratta di conservanti sintetici che mettono al riparo i prodotti cosmetici dalle contaminazioni di microbi. In altre parole, questi elementi hanno il compito di garantire una maggiore durata del cosmetico.

Cosa fare quando non si conoscono gli ingredienti?

Imparare a leggere le etichette è solo il primo passo: questa capacità sarà del tutto inutile, in assenza di una chiara conoscenza degli elementi riportati sull’etichetta INCI. Siccome impararli a memoria è un’operazione davvero complessa, è il caso di dotarsi di strumenti appositi per riconoscerli. Come fare? Esistono diversi siti che fungono da veri e propri bio-dizionari contenenti ogni singola voce. Consultarli può essere la via più indicata per studiare INCI e certificazioni di ogni singolo prodotto cosmetico. Un’ottima alternativa sono le app per smartphone, come Biotiful, che svolgono il medesimo ruolo. In più, essendo portatili, vi consentiranno di studiare in loco gli ingredienti.

Close