FoodsRecensioni

L’Oste della Bon’ora

Vi è mai capitato di essere affamati e, un po’ come nei film, parte l’immaginazione ed iniziate a veder volare piatti di spaghetti cacio e pepe, carbonara o amatriciana? Ecco, allora non potete mancare al temporary restaurant del Oste della bon’ora da Eataly Smeraldo a Milano fino al 28 febbraio!

Massimo Pulicati, il titolare, è un Oste a tutto tondo, un po’ giullare, un po’ guascone e con una grandissima attenzione al prodotto. Intrattiene il cliente con aneddoti e spiegazioni di alcuni piatti romani. Esponeva tutto con grande enfasi, mostrando chiaramente l’amore che ha per i suoi piatti e la sua osteria.

Il protagonista del temporary restaurant è Lui, ma la magia avviene in cucina dove la regina di casa, lo chef  Maria Luisa Zaia, con l’aiuto Federico, delizia il vostro palato con vere opere d’arti mixando ingredienti  in una cucina minimale e a vista sul semicerchio che ospita i clienti.

oste_della_bon_ora_8

Abbiamo iniziato il nostro pranzo con un sempreverde tonnarelli cacio e pepe, per la quale c’è stata anche una simpatica ed interessante spiegazione di come veniva assemblato il piatto, ed uno alla carbonara, dove il guanciale faceva da protagonista e rendeva il tutto davvero paradisiaco.

Dopo questa prima uscita, Maria Luisa ci ha presentato il secondo piatto: “l’Amatriciana non potete non assaggiarla”. Così ci siamo ritrovati davanti anche un piatto di strozzapreti all’amatriciana e con molto gusto, oltre che una voracità al di fuori della norma, ho finito il mio piatto in banche non usi dica ed ho aiutato anche Maria Giovanna a terminare il suo!

oste_della_bon_ora_10oste_della_bon_ora_2  oste_della_bon_ora_5

Per secondo, altro tipico piatto romano, abbiamo assaggiato il saltimbocca alla romana: una fetta carne di manzo infarinata con sopra una fetta di prosciutto crudo e salvia, tutto cotto in padella con olio e vino bianco, non credo di aver mangiato una proposta cosi buona di questo piatto.

oste_della_bon_ora_3

Infine, come dessert, La dolce crema di Maria Luisa… per descrivere questo dolce posso solo dirvi di guardare la foto e cercare di immaginare la classica crema della nonna con una spolverata di limone. Tutto questo, ovviamente, unito alla simpatia e allo spirito romano di Massimo e Maria Luisa che, oltre ad essere un team mozzafiato in orari lavorativi, sono una splendida coppia da ben 40 anni e che, con i due figli Marco e Flavio, concludono il team Pulicati del “Oste della Buon’ora”.

oste_della_bon_ora_7_

Se devo dirvi che riandrei? Beh mi farei adottare dai titolari! Simpaticissimi e esperti nel loro settore, sicuramente se passerò da Roma li andrò a trovare a Grottaferrata, al vero ee proprio ristorante “Oste della Bon’Ora“.

Per ora lo sponsorizzerò tra tutti gli amici qui a Milano, perché fino al 28 febbraio saranno all’Eataly Smeraldo a proporre la loro cucina romana anche con fantastici menu da degustazione!

 

 

 

 

 

Close